sheep
CONSUMO CRITICO


Il consumo critico è una Modalità di Scelta di beni e servizi che prende in considerazione gli Effetti Sociali e Ambientali del ciclo di vita del prodotto e determina gli acquisti dando a tali aspetti un peso non inferiore a quello attribuito a prezzo e qualità.

Qui di seguito sono elencati i Principi Generali del nostro consumo critico


Prodotti Biologici
Con l’apposita certificazione. I prodotti non-certificati sono ammessi solo per conoscenza diretta e accurata del produttore, e comunque all'interno di un percorso che porti alla certificazione.



Sicura Provenienza
Conoscere il luogo e la modalità di produzione sia dei beni primari (verdura, frutta, uova) sia dei beni trasformati (dolci, biscotti, torte rustiche).



Prodotti a Km 0
Prodotti coltivati o trasformati vicino a Roma e possibilmente acquistati tramite vendita diretta e senza intermediari. Per i prodotti trasformati l’attenzione si rivolge anche alle sue materie prime.



Prodotti Equo-Solidali
Si scelgono per quei prodotti non disponibili in Italia o per i trasformati contenenti materie prime importate (es. zucchero nelle marmellate). Molti prodotti equo-solidali sono bio!



Produzione Artigianale
Preferire la produzione artigianale e l'autoproduzione a quella industriale.

Produzione artigianale e autoproduzione, infatti, oltre ad avere ingredienti sicuri e genuini hanno anche un altro ingrediente fondamentale che è l’amore.


Imballaggi minimi
Preferire consegne senza imballaggio o con imballaggi minimi e riciclabili, limitando l’uso della plastica.



Trasparenza
Importantissimi sono il rilascio della fattura ad ogni ordine e la massima trasparenza dei produttori relativamente ai metodi di coltivazione, trasformazione, struttura aziendale e lavoro.

Componenti essenziali della qualità di un prodotto sono alcune caratteristiche come la modalità di produzione, la biologicità dei prodotti, la provenienza, la sostenibilità ambientale del processo produttivo, l'eticità del trattamento accordato ai lavoratori, le caratteristiche dell'eventuale politica dell'azienda produttrice.



Il termine in genere non fa riferimento, riduttivamente, solo agli acquisti di beni materiali: il consumo critico può anche riguardare le scelte inerenti al risparmio (finanza etica) e all'uso di servizi come ad esempio i trasporti o le telecomunicazioni.
E’ vero che potremmo distribuire prodotti che non soddisfano questi criteri, ma facciamo del nostro meglio: così chi vorrà comprare potrà fare una scelta e sapere i pregi e i limiti di ciò che compra, magari trovando anche il modo di migliorarlo rivolgendosi direttamente ai produttori. Uno strumento per diffondere la conoscenza dei prodotti comprati saranno delle schede pubbliche dei produttori e dei singoli prodotti, a cura dei referenti o di chi voglia farne ricerca.

Leggi che cosa significa Consumo Critico per Wikipedia, per Greenpeace oppure leggi cosa scrive il Corriere della Sera.

Copyright © 2018 GAS Testaccio Meticcio. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.