sheep

Siamo un'economia reale, quindi abbiamo a che fare con i soldi, e con i soldi bisogna essere seri.

Quando ci si iscrive si versa una caparra di 50 euro che verrà completamente restituita in caso di uscita dal gas. La caparra serve per coprire eventuali ordini non ritirati, e per avere la liquidità che ci permette di pagare i fornitori in tempi accettabili.

Rispetto a quello che ordini, pagherai diversamente perchè non tutto è sempre disponibile, la spesa potrebbe arrivare in quantità diversa (es. se ordini 1 kg di bieta può arrivare 0,8 o 1,1 kg) e per le spese da aggiungere.

Tutti i conti sono calcolati immediatamente successivamente ad ogni ritiro e subito diffusi: così dopo pochi giorno dal ritiro saprai quanto quel ritiro è costato, e potrai pagare al successivo ritiro al quale parteciperai.

Non sono previsti debiti per evitare complicazioni: eventuali forme di credito alternativo potrebbero essere indagate. Per lo stesso motivo non sono previsti crediti. Quindi si paga solo quello che si deve pagare, ovvero ciò che sai di dover pagare, in anticipo. L'unico debito accettato è perchè non ti presenti al ritiro (perchè non partecipi a quel ritiro), in questo caso paghi al ritiro successivo.

 

ORDINI NON RITIRATI

Attualmente se il gasista assenteista avverte o meno della sua mancanza, questo è l'iter:

  1. Il gasista cerca autonomante qualcun altro che possa prendere i suoi prodotti, il sostituto si presenta in sede e prende i prodotti al posto del primo.
  2. Se non trova nessuno, l'addetto al ritiro cerca qualcuno che possa prenderli tra le persone presenti al ritiro
  3. Se non trova nessuno, lascia i prodotti non deperibili a SEL e il gasista li prenderà al ritiro successivo; i prodotti deperibili invece vengono messi nel frigo ma se non li viene a ritirare entro 1-2 giorni gli saranno comunque addebitati e qualcun'altro li prenderà al suo posto.
  4. L'addetto al ritiro avverte i gasisti di dove ha lasciato i loro prodotti non ritirati.

 

Le spese vengono considerate e divise sulla base di un ritiro, quindi ogni settimana: se non partecipi al ritiro non hai spese.

Le spese vengono divise in spese comuni (addetto al ritiro, bancarie, ecc) e spese di trasporto (associate al singolo produttore).

Dalle spese comuni viene detratta la quota addebitata ai gasisti a pagamento, e poi vengono divise in parti uguali tra tutti i gasisti che partecipano al ritiro.

Le spese di trasporto di un produttore vengono divise in parti uguali tra i soli gasisti che hanno acquistato dal produttore in questione nel ritiro considerato.

Esempio di spese di trasporto: un produttore fa pagare 10 euro per il trasporto. Su 10 gasisti solo 4 comprano da quel produttore. Le spese vengono divise tra i soli gasisti che comprano da quel produttore. 10/4= 2,50 euro che solo i gasisti che hanno acquistato da quel produttore pagheranno.

A SEL (sede che ci offre lo spazio) offriamo un contributo di 0,5 euro per gasista.

Quindi i gasisti ordinari pagheranno: PRODOTTI + CONTRIBUTO SEL + SPESE COMUNI + EVENTUALI SPESE DI TRASPORTO.

I gasisti di prova possono ordinare solo iprodotti della Nuova Arca e al ritiro pagheranno 1 euro in più.

Copyright © 2018 GAS Testaccio Meticcio. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.